Il governatore della Banca d’Inghilterra respinge di nuovo la Bitcoin!

Il governatore della Bank of England, Andrew Bailey, ha ancora una volta respinto la crittovaluta premium, Bitcoin. Ha dichiarato che trovava difficile capire come il Bitcoin avesse un valore intrinseco. Lunedì la Banca d’Inghilterra ha tenuto una sessione di domande e risposte con il pubblico, durante la quale il Governatore Bailey ha rilasciato una dichiarazione:

Devo essere onesto, è difficile vedere che il Bitcoin ha quello che noi tendiamo a chiamare valore intrinseco“, „Può avere un valore estrinseco nel senso che la gente lo vuole.

Bailey è stato anche veloce a mettere in guardia gli utenti al dettaglio che usavano BTC come mezzo di pagamento perché il fatto che la gente usasse BTC per i pagamenti lo rendeva „molto nervoso“. Bailey ha anche richiamato l’attenzione sulla volatilità del prezzo del crypto e sul suo valore „incerto“.

In precedenza aveva già espresso il suo punto di vista su BTC ed aveva escluso l’uso delle monete stabili, Bitcoin e altre valute crittografiche come mezzo di pagamento tradizionale. Bailey riteneva che l’uso delle crittografie fosse difficile e inadatto al pubblico e che la maggior parte della clientela retail ancora non comprendesse l’uso delle valute digitali.

In questa precedente discussione, ha chiesto un mandato del G20 per le autorità di regolamentazione per aggiornare e chiarire gli standard che regolano gli stablecoin. Durante il colloquio, Bailey ha insistito sul fatto che gli stablecoin britannici devono essere sostenuti dalla sterlina e che devono soddisfare gli standard attualmente applicati alle banche britanniche.

Nel frattempo, due giorni fa, la Banca d’Inghilterra si è unita ad altre banche centrali del Canada, dell’Europa, del Giappone, della Svizzera e degli Stati Uniti per collaborare a un rapporto che delinea come le CBDC di ogni nazione potrebbero coesistere e integrare le forme di denaro esistenti e promuovere „l’innovazione e l’efficienza“.

Author: admin